(Il fascino della) Domenica 

Sono milioni quelli che desiderano l’immortalità, e poi non sanno che fare la domenica pomeriggio se piove.

Susan Ertz

Domenica saremo insieme, cinque, sei ore, troppo poco per parlare, abbastanza per tacere, per tenerci per mano, per guardarci negli occhi.

Franz Kafka, Lettere a Milena

La poesia della domenica: uscire, e trovare i negozi quasi del tutto chiusi; la pioggia che scende e scivola, che lava i marciapiedi affollati fino alla sera prima. Incontrare poche persone, sorridergli sentendosi un po’ parte della loro vita; non fare nulla, e sentirsi giustificati. 

Entrare a comprare La Lettura, e riparandosi sotto l’ombrello sfidando le gocce, anche il pane caldo. 

Credo che ogni giorno il concetto di felicità cambi, ma credo che oggi possa ritrovarsi in tutto questo. E in un filtro vintage per rendere vintage una foto dal gusto retrò. 

Che domenica bestiale / la domenica con te / ogni tanto mangio un fiore / lo confondo col tuo amore / come è bella la natura, e come è bello il tuo cuore.

Fabio Concato

Annunci

Un pensiero su “(Il fascino della) Domenica 

  1. Reblogged this on carpediem61blog and commented:
    Non ho mai amato la domenica. Mi è sempre sembrato un giorno triste, soprattutto verso sera, dovendo già pensare all’inizio di un’ altra settimana di lavoro e stress. Forse avevo una percezione distorta. Grazie Adele! ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...